in Val Pellice

portale di informazione turistica della Val Pellice (Piemonte, Italia)

Fondazione Centro Culturale Valdese

Enti, iniziative ed aziende di interesse turistico, Torre Pellice

Fondazione Centro Culturale Valdese, Torre Pellice

La struttura

La Fondazione Centro Culturale Valdese è situata a Torre Pellice, nella via intitolata al generale inglese Charles Beckwith, personaggio che ebbe un ruolo importante nella storia valdese. Nella stessa via si trovano i principali edifici valdesi della cittadina: il tempio, le abitazioni note come “case dei professori”; la “Casa Unionista”; la Casa Valdese, sede dell’annuale Sinodo delle Chiese Valdo-Metodiste Italiane; il Liceo Europeo “Collegio Valdese”; la Casa per ferie “Foresteria Valdese”.

Il Centro è nato nel 1989, riunendo sotto un’unica gestione un ricco patrimonio storico e culturale prima frammentato, per metterlo a disposizione di un più vasto pubblico: la biblioteca, il museo, gli archivi, le collezioni. Situato nel cuore delle cosiddette “Valli Valdesi”, il Centro si trova in una zona di frontiera e, nel contesto di una realtà europea in costruzione, vuole essere luogo di incontro e confronto in uno spirito di pluralismo culturale.

Ne fa parte il museo valdese, nato nel 1889, più volte ristrutturato, diviso in due sezioni: una storica, che illustra gli otto secoli della travagliata vicenda dei valdesi; l’altra, a carattere etnografico, che documenta la vita quotidiana nelle Valli valdesi fra Otto e Novecento. Il museo è dal 1999 l’ente capofila del Sistema Museale Eco-Storico delle Valli Valdesi, una serie di luoghi di memoria e piccoli musei sparsi sul territorio delle Valli Valdesi, che documentano in vario modo elementi di storia valdese e cultura materiale. Il museo è inserito nel circuito di “Abbonamento Musei Torino Piemonte”; è dotato di un bookshop e il biglietto di ingresso è comprensivo di audioguide in quattro lingue.

Una ricca attività espositiva, si articola in tre ambiti: la Sala Paolo Paschetto dedicata alla Collezione dell’artista (1885-1963, autore dello stemma della Repubblica Italiana), composta da 140 opere tra oli, acquarelli e incisioni; la Collezione Ippolito, composta da reperti archeologici delle civiltà greca, egizia, italica, romana; uno spazio espositivo “Una finestra su…” per mostre su tematiche relative al territorio delle Valli Valdesi. Recente la programmazione di mostre temporanee collegate con le collezioni museali.

Su prenotazione accoglie con visite guidate in varie lingue al museo, ai templi e ai luoghi storici delle Valli Valdesi.

Le attività offerte al pubblico dal Centro durante l’anno sono molto variegate: mostre, convegni, seminari, conferenze, passeggiate storiche, corsi di formazione nelle lingue minoritarie storiche delle Valli: l’occitano e il francese.

Il Centro offre inoltre materiale informativo sulla storia e la cultura materiale delle Valli Valdesi, sulle Chiese valdesi e sul Protestantesimo.

La Fondazione Centro Culturale Valdese ha attivato un punto informativo, in funzione dal 25 aprile al 30 agosto 2015, presso il Museo valdese di Torre Pellice durante gli orari di apertura del week end: sabato e domenica dalle 15 alle 18. La persona preposta risponde principalmente a domande sul Sistema museale valdese, ovvero sulle modalità di visita e gli orari dei musei e luoghi storici valdesi dislocati sul territorio, e su modi e tempi per raggiungerli, dando la possibilità di percorrere piccoli itinerari, al contempo storici e naturalistici, in autonomia.

Sul Web: http://www.fondazionevaldese.org

Ultimissime dal sito web della struttura (via RSS)

Prima edizione "Torre Pellice, Città Europea della Riforma"

La consueta apertura gratuita annuale della Fondazione sarà anticipata quest'anno di una settimana. Il 10 giugno si potranno visitare museo, mostre, assistere alla presentazione di un libro, alla visita guidata dell'area valdese, ad animazioni per bambini, a una mostra e un concerto sui Trovatori curata da Espaci Occitan di Dronero. 

Ma quest'anno sarà occasione di collaborazione con la Chiesa valdese, con la Proloco e con il Comune di Torre Pellice per celebrare l'onoreficenza della cittadina quale Città Europea della Riforma. Sabato sera un concerto nel tempio valdese e domenica mattina una mangia-cammina in collaborazione con i commercianti e il Gruppo di Letture ad Alta Voce accompagnerà chi lo desidera attraverso le piazze storiche di Torre Pellice: San Martino, Libertà e Gianavello.

Il 10 giugno l'inizio sarà alle 9,30 con l'apertura dei banchi libri. Nel pomeriggio i locali saranno aperti dalle 14 e dalle 15 avranno inizio le animazioni.

 

giovedì 03 maggio 2018

Leggi la Newsletter 2018

Se quello appena trascorso è stato l’anno del Cinquecentenario della Riforma il 2018, per la Fondazione Centro Culturale Valdese, sarà l’anno della realizzazione del nuovo museo storico.

La circolare 2018 rispecchia abbastanza bene tutto questo. Inevitabili e doverosi nei diversi interventi che troverete in questo numero i riferimenti e i bilanci di un percorso che ha coinvolto la Fondazione in tre anni di programmazione sulla Riforma e che ha visto realizzare mostre, pubblicazioni, appuntamenti, seminari, spettacoli, visite guidate. Un lavoro che lascia un’eredità in termini di riflessioni, di conoscenze acquisite, di patrimonio librario e non solo.

Molte persone hanno deciso di fare questo percorso con noi e di questo siamo grati e ne diamo conto sperando che sia stato utile per dotarsi di strumenti in più per leggere in maniera più consapevole una realtà complessa e articolata come quella della Riforma.

Dall’altro lato la circolare non poteva non guardare al museo storico valdese, a quello che è stato e in parte a quello che sarà. Una linea continua che parte dal 1889, anno di nascita del museo, e che prosegue fino a noi passando attraverso diversi allestimenti e tre luoghi di esposizione. Il museo per altro non interromperà la propria attività neanche nella parte dell’anno in cui, disallestita la vecchia esposizione, non sarà ancora stato realizzato il nuovo allestimento (... il direttore, Davide Rosso)

venerdì 16 febbraio 2018

10 GIUGNO - FESTA AL CENTRO CULTURALE

Giornata a porte aperte per visitare gratuitamente i locali della Fondazione e degli archivi, con animazioni, mostre, presentazioni. Il programma definitivo verrà divulgato non appena possibile.

mercoledì 14 febbraio 2018

NOVITA' PUBBLICAZIONI


1 "Dalle Valli a Ginevra. Un gruppo di giovani sulle tracce del primo esilio dei valdesi" Società di Studi valdesi-Claudiana, 6 euro


La monografia, edita dalla Claudiana e curata da Paola Schellenbaum e Davide Rosso con testi del gruppo giovanile della Chiesa valdese di Pinerolo, prende le mosse proprio dal viaggio realizzato nell'estate 2017 a piedi dal Gruppo giovani di Pinerolo sull'itinerario culturale europeo “Le strade dei valdesi", riconosciuto dal Consiglio d'Europa. 
Nell'opuscolo viene presentata la storia dell'esilio valdese del 1687 e si coglie l'occasione per riflettere sul senso della storia per le giovani generazioni. Il libretto contiene inoltre il testo integrale della rappresentazione teatrale che il gruppo ha messo in scena in molte occasioni nel corso del viaggio "sulla via dell'esilio". Il testo contempla una parte di suggerimenti di riflessioni sulle migrazioni contemporanee ed è indirizzato anche ad altri gruppi giovanili, ai bambini e bambini delle Chiese valdesi, alle scuole di ogni ordine e grado, con proposte per il lavoro di gruppo e suggerimenti di libri, letture, graphic novel, film, video, siti internet per approfondire il tema. Interventi di: Paola Schellenbaum, Davide Rosso, Gruppo giovanile di Pinerolo. 
Verrà distribuito in occasione della festa del XVII febbraio nelle Chiese valdesi delle Valli, e sarà in seguito in vendita nelle librerie Claudiana o presso la Fondazione Centro culturale valdese.


2 La beidana. Cultura e Storia nelle valli valdesi, n. 91, 6 euro 

Il numero contiene:
‘...Il grigio rosario delle mie disgraziate vicende...’1923: Una lettera di Felice Casorati da Torre Pellice, di Anna Maria Capoferro Cencetti;


"Des protestants dans la vallée de la Haute Roya Fin XIXe – debut XXe siècle", di Myriam A. Orban


"Pralibro. Letture ad alta quota" di Sara Platone


"Gianavello a Ginevra. Nuovi accertamenti", di Tobia Schnebli


Rubriche

Tutun pertan. Parole e cose dell'Occitano. "Lou fëstin L’uccisione del maiale", di Tatiana Barolin


Segnalazioni



3 Opuscolo circolare  informativo "Dal Centro. Cosa si muove dentro e intorno alla Fondazione Centro Culturale Valdese. Verso il futuro museo", n. 12 del 2018

mercoledì 14 febbraio 2018

GUIDA AMPLIATA AL QUARTIERE VALDESE

Ogni ultima domenica del mese ai visitatori del Museo valdese (ingressi da € 3 a € 6) verrà offerto un accompagnamento guidato, che oltre alla mostra storica temporanea - in alternativa al museo storico chiuso per riallestimento - permetterà di vedere anche il tempio e l’aula sinodale, sede dell’annuale assemblea della Chiesa Valdese.

Prenotazione gradita ma non obbligatoria. Gruppi organizzati solo su prenotazione.

Per informazioni: 0121.950203; il.barba@fondazionevaldese.org

lunedì 20 febbraio 2017

Mappa