in Val Pellice

portale di informazione turistica della Val Pellice (Piemonte, Italia)

Escursionismo

Nella natura, in punta di piedi

Nella nostra epoca frenetica camminare è sempre più raro. Ci si muove con tutti i mezzi tranne, quasi, che a piedi.

Vallone degli Invincibili

Andare a piedi è un buon modo per trascorre le belle giornate libere, ma non solo: camminare in montagna esercita lo sguardo, ridesta curiosità, rende consapevoli e rispettosi di ciò che ci circonda. Si scoprirà così che la montagna non è più un luogo incontaminato; le alte terre sono posti bellissimi ma fragili, nei nostri zaini è fondamentale allora mettere.... rispetto ed attenzione!

Dai boschi di latifoglie alle alte pietraie alpine, passando attraverso un concentrato di ambienti diversi, la val Pellice, e le sue valli secondarie, offrono al turista e ai suoi abitanti una grande biodiversità in appena una ventina di chilometri in linea d'aria.

Elementi come il diverso orientamento del territorio, con esposizione al sole variabile da luogo a luogo, le diverse altimetrie, unite ad una gestione agro-pastorale non intensiva che segue alti criteri di sostenibilità, la ricca presenza di acque con fiumi e ruscelli, garantiscono al territorio molte tipologie di habitat particolari che permettono la presenza di un alto numero di specie vegetali e animali.

Ci si può incamminare dunque fra una vastissima scelta di escursioni per tutti i gusti (preferenze botaniche, storiche, culturali, sportive, faunistiche?) e di tutte le difficoltà, magari seguendo qualche semplice consiglio: scegliere i periodi meno affollati; portare nello zaino l'equipaggiamento adeguato al luogo e alla stagione; allenare l'orientamento; se ci si avventura “in solitaria” lasciar detto a un amico dove siamo diretti e quando pensiamo di rientrare; controllare le previsioni (ormai molto aggiornate); non lasciare cibo agli animali (i biscotti di cui le marmotte sono ghiotte le fanno poi stare molto male!); osservare, fotografare e... lasciare! chi viene dopo potrà fare altrettanto; se abbiamo con noi un amico a quattro zampe non lasciamolo libero, anche per la sua sicurezza; scegliamo la gita in base al nostro allenamento e alle nostre capacità.

Classificazione dei sentieri

I sentieri sono classificati in 4 gradi di difficoltà escursionistiche:

  1. T = turistico: su facili stradine o mulattiere, ben segnalate;
  2. E = escursionistico: lungo sentieri o tracce sempre ben segnati;
  3. EE = escursionisti esperti: generalmente segnati, richiedono senso di orientamento e abitudine a muoversi su terreni particolari (pendio ripido erboso, roccette, pendii aperti senza punti di riferimento frequenti....);
  4. EEA = escursionisti esperti con attrezzatura: sono itinerari che richiedono uso di dispositivi di autoassicurazione.
Segnavia della GTA (Grande Traversata Alpina)

Una valle per tutte le stagioni

In genere si considera l'estate il momento migliore per andare in montagna, ma spesso l'umidità della pianura unita al gran caldo favoriscono il formarsi delle nebbie, per non parlare dell'affollamento di parcheggi e rifugi. Potendo scegliere, l'autunno, settembre ed ottobre, regala giornate fresche e limpide, e montagne a nostra disposizione!

In inverno le racchette da neve danno la possibilità di lanciarsi alla scoperta di paesaggi incontaminati, lontani da affollati e costosi impianti di risalita: occorre certamente prestare maggiore attenzione, i sentieri non sono più visibili sotto il manto nevoso, le condizioni della montagna generalmente più severe. Occorre consultare sempre un valido bollettino valanghe prima di mettersi in cammino.

La primavera sarà un ottimo momento per le passeggiate in collina o a bassa quota, dove esistono molti sentieri meno noti.

Inizio segnalando alcuni trekking di più giorni:

Segnaliamo inoltre la pregevole guida pubblicata dal Comune di Villar Pellice sul proprio sito relativa alle escursioni possibili nel terrotorio comunale.

Numerosissime sono poi le escursioni in giornata, da non trascurare quelle a interesse “gastronomico”: perché non unire una bella passeggiata al piacere di scoprire i sapori tipici delle nostre cucine?

Escursioni in giornata, sentieri ed itinerari

Il sentiero Chiot dl’Aiga - Sap

I sentieri del Comune di Angrogna

Itinerario libero in Torre Pellice

Passeggiata proposta dal sito GaiaSmart

Itinerario naturalistico sull’avifauna

I sentieri del Comune di Angrogna

Sentiero Bessè - Maussa - Bodeina

I sentieri del Comune di Villar Pellice

Sentiero Chiot La Sella - Pla d’Mez-Valanza

I sentieri del Comune di Villar Pellice

Sentiero Ciarmis-Serre Gardetta

I sentieri del Comune di Villar Pellice

Sentiero Grange della Gianna-Colle della Gianna

I sentieri del Comune di Villar Pellice

Sentiero Mamauro - Buissonà - Chiot La Sella

I sentieri del Comune di Villar Pellice

L’itinerario della Bealera Peyrota

Escursioni in giornata - Comune di Angrogna

L’itinerario dei Mulini di Valle

Escursioni in giornata - Comune di Angrogna

Centro di Animazione Arte Molitoria

Escursioni in giornata - Comune di Bobbio Pellice

Le Fornaci di Calce

Escursioni in giornata - Comune di Rorà

Il sentiero dei banditi

Escursioni in giornata - Comune di Rorà

Itinerario preistorico

Escursioni in giornata - Comune di Rorà

Itinerario storico

Escursioni in giornata - Comune di Rorà

Ecomuseo degli agrosistemi antichi e nuovi

Escursioni in giornata - Comune di Bibiana